ARANCIONI?

Una pagina di questo blog sugli “Arancioni” per un semplice motivo: siamo per il dialogo con tutte le forze politiche alla luce di verificare se le parole corrispondono agli atti concreti.

Noi, VIOLA, non possiamo certo negare a nessuno di scegliere un colore (viola o arancione o altro) per rappresentare una linea politica.

C’è però da dire che se per esempio il verde spiega bene una politica ambientalista, o il viola la denuncia di non volere essere messi in croce come poveri cristi in violanzione de “la legge è uguale per tutti”, il coloro arancione -nella storia- allude al movimento Hare Krishna
http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20081013093323AA7tomO

cit:
allontanarsi da un lato dalle spire dell’illusione materiale e dagli attaccamenti terreni, e dall’altro attrarre con la sua devozione l’attenzione di Krishna, l’unico in grado di conferire la definitiva liberazione dal ciclo delle rinascite (samsara), riconducendo a sé il devoto.

Ora se i simboli sono archetipi, ossia oggetti molto potenti, il nome è la forma e va spiegata la sostanza.

Stiamo seguendo con interesse la nascita del “movimento arancione” come pensato dal sindaco di Napoli de Magistris, ma -finora- non si è capito

  1. Chi fa che cosa? (Ossia chi ha creato l’associazione. Quale architettura prevede. Chi può partecipare.
  2. Chi decide la linea politica e come?

more info:

http://miccolismauro.wordpress.com/2012/12/17/cambiare-nonsipu/

sito:
http://www.movimentoarancione.com/

appuntamento di oggi (21.12.2012):
https://partitoviola.wordpress.com/2012/12/19/movimento-arancione-prossima-assemblea-21-12-2012-ore-1730-a-roma-teatro-capranica/

Finora nella conferenza del 12 dicembre 2012 al teatro Eliseo a Roma c’è stata una rappresentazione di quali sono le esigenze che si vogliono rappresentare: il diritto di maggiore legalità, la tutela dei cittadini, l’indice puntato contro una destra sfascista, un polo di aggregazione che la “sinistra politica” non sarebbe più in grado di assolvere, ma non si è parlato di COME ciò dovrebbe succedere, se non un generico invito ad aderire e mettersi a disposizione tramite un sito internet come VOLONTARIATO.

Ecco, volontario oppure devoto non è ciò di cui abbiamo bisogno.

Non certo perché ciascuno non possa offrirsi alla vita sociale e politica, ma servono -a nostro modo di vedere- TESTE PENSANTI, che si assumano l’onore e l’onere di capire quale sia il progetto anche come ARCHITETTURA.

Noi, Viola, siamo per una ARCHITETTURA ORIZZONTALE!

Ciò significa che non subiamo il criterio di sudditanza psicologica e di avere un capo che non sia la nostra STESSA testa.

Ci confrontiamo, e accettiamo il dialogo CON TUTTI perché siamo convinti che le parole basterà che siano misurate SUI FATTI.

  • Il primo fatto che annotiamo è che al magistrato PAOLO FERRARO è stato impedito di intervenire alla conferenza del 12 dicembre 2012 a Roma al teatro Eliseo quando hanno potuto parlare tutti, persino i comici, o quelli che chiedevano le piste ciclabili.

more info:
https://partitoviola.wordpress.com/una_storia_che_fa_paura/

Ci chiediamo allora se è una leggerezza, oppure una linea politica di mettere in ombra di quali problemi abbia oggi la magistratura che si accanisce a perseguitare i “ladri di polli”, come il figlio di Bossi, e poi non indaga e spiega sulle gravissime denuncie che presenta PAOLO FERRARO, ad esempio (vedi il link subito qui sopra).

Un black out che non è trasparenza e legalità basata sul CONOSCERE PER DELIBERARE.

Quindi ci stiamo battendo, come VIOLA, a che sia fatta luce su ciò che PAOLO FERRARO, ma anche molti servitori dello Stato indicano, affinché la giustizia non si fermi davanti alle intercettazioni nella trattativa STATO/MAFIA .. chiedendo che sia rispettatata la legge che consentiva che fosse intercettato Mancino, ma anche sia fatta luce -come nel caso de Magistris- del perché De Magistris sia stato fermato nelle sue inchieste e abbia dovuto lasciare la magistratura, se -ad ora- non ha commesso reati nel periodo che implementava le sue funzioni inquirenti.

Diamo quindi senzaltro fiducia all’azione di De Magistris e a Ingroia, ma nessuno sia sopra la responsabilità di spiegare quale è il progetto politico quando di fa politica!, poiché -almeno i viola- non si considerano POPOLO BUE, ma POPOLO VIOLA.

Sembrerebbe che quindi la linea politica sia contrastata tra indicare una netta alternativa al progetto del PD di appoggiare Mario Monti, e una linea decisamente antagonista che indichi in Mario Monti l’uomo che garantisce le elite finanziarie e quindi consegni l’Italia alla depredazione dei Beni Comuni, che lo stesso De Magistris il 12 dicembre scorso diceva essere, con la difesa dei Beni Comuni, e il BeneComunismo, la forza che aveva vinto nei referendum dell’acqua pubblica e contro il nucleare insicuro, come area di riferimento degli ARANCIONI.

Ricordiamo a De Magistris che forse non ha seguito attentamente la politica nello svolgere la sua azione di pm, che Bersani era sia a favore delle centrali nuclari e anche della privatizzazione dell’acqua, salvo poi salire sul carro dei sondaggi e dire l’opposto in concomitanza dei referendum, e quindi riscendere dal carro subito dopo.

Sono persone -i referenti del PD- di un P_artito di D_estra.

Sono quelli di “.. abbiamo una banca?” (Fassino docet).

Naturalmente gli Arancioni decideranno da che parte stare .. ma ci riserviamo di seguire la loro azione per verificare se stanno cercando di riportare il PD a sinistra e fare una politica di sinistra, oppure la ennesima ammucchiata che ha visto sostenere Monti da tutto l’arco parlamentare esclusa la lega Nord (l’appoggio è stato anche della “Italia dei Valori”, che ha portato alle dimissioni di Lidia Undiemi, e ciascuno verifichi chi è Lidia Undiemi e perché si è dimessa).

more info su Lidia Undiemi:
https://partitoviola.wordpress.com/2012/04/02/lidia-undiemi-ne-ha-fatta-unaltra-delle-sue-si-e-dimessa-da-idv/

Specificato che la “lega Nord” è la misera cosa razzista che tipicamente fa crescere le forze razziste -come in Grecia .. Alba Dorata- e quindi respingiamo lo sfascismo del razzismo della lega Nord, ciò non toglie le ragioni per cui circa il 50% degli italiani dichiara che non sa chi votare visto che è schifata di tutta la classe politica e delle forze che attualmente si presentano con la presunzione di rappresentare tutta la società.

In questo sfacelo hanno le loro brave responsabilità i mass media come cani servili di raccontare una surrealtà diversa dai fatti a cui nella ultima finanziaria i padroni hanno buttato il loro osso (denari di finanziamento pubblico).

more info:
http://www.repubblica.it/politica/2012/12/20/news/ddl_stabilit_al_via_dibattito_su_fiducia-49133958/

cit:
Le risorse per l’editoria aumentano di 40 milioni nel 2013, mentre per le tv locali e le radio arrivano 15 milioni.

Ma possiamo dirci orgogliosi di essere italiani, diciamo anche a Benigni, non perché salassiamo la RAI che prende il canone di servizio pubblico addebitandogli per due ore di spettacolo 6 milioni di euro.

more info:
http://www.mentecritica.net/i-sei-milioni-di-benigni-per-la-costituzione/informazione/cronache-italiane/dellefragilicose/32179/

Siamo orgogliosi di essere italiani .. perché siamo l’unico paese europeo oltre il 50% in

NO EURO QUALE NUOVA ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA!

Gli italiani stanno facendo la loro brava fatica di informarsi su internet a cosa sia la vera causa della crisi e trovano una moneta utilizzata per *dare danno alla collettività*.

Noi, VIOLA, non siamo ANTI-EUROPA.

Ma pretendiamo che il sistema monetario abbia le garanzie di un controllo democratico sulle istituzioni bancarie deputate alle gestione della moneta.

Deve essere il parlamento EUROPEO a dare direttive alla BCE e non il viceversa!

Invece la “letterina della BCE a Berlusconi” la mandò la BCE, avendo esautorato il parlamento italiano non in favore del PARLAMENTO europeo, MA DI UNA LOBBY di NON eletti, ma di nominati sotto pressione dei poteri forti!

more info
Si ascolti cosa ne pensa Cossiga su Mario Draghi:
https://partitoviola.wordpress.com/2012/12/17/mario-draghi-uomo-dellanno-2012-secondo-il-financial-times-cossiga-sui-compagni-di-merende-di-goldman-sachs-come-mario-monti/

Su tutta questa materia è VITALE fare chiarezza.

I lavori di Paolo Barnard nel divulgare la scuola di Keynes, nella Modern Money Theory sono stati il contributo maggiore di cui la società deve dire grazie a uno dei pochi giornalisti non servili che l’ITALIA si può onorare di dire che è _italiano_.

more info:
https://partitoviola.wordpress.com/mmt-30-sec/

Noi, VIOLA, ma anche i grillini di BASE, e molti altri MOVIMENTI, forze politiche, semplici studiosi ed intellettuali, abbiamo studiato KEYNES e sappiamo di cosa stiamo parlando, laddove anche nelle università e nelle facoltà di economia i documenti sono stati SEGRETATI, come ci informano alcuni dei massimi economisti italiani come Nino Galloni, e Alberto Bagnai.

Nino Galloni:

Alberto Bagnai:

Io personalmente, come esperto della teoria dei controlli, grazie a una laurea in ingegneria in quel settore specifico, ho portato avanti l’apparato della MMT compatibilizzandolo con un funzionale di ottimo che non si basi sul paradosso della piena occupazione tramite il lavoro come prevedeva l’impianto classico della MMT.

Ciò perché aumentare la crescita in modo illimitato, proprio se funziona ..(ma su un sistema -come il pianeta terra- a risorse limitate) -> porta al collasso del sistema stesso.

A questi stessi risultati arrivano i centri di studi strategici come il CLUB DI ROMA di Giulietto Chiesa.

Il Club di Roma però fa allarmismo su una sola analisi che non è proposta progettuale di quale azione implementare tramite una SINTESI.

La sintesi c’è: è il concetto di ECO-SISTEMA come lo descrive nella teoria dei controlli il matematico Lyapunov, e nelle azioni politiche il premio nobel Vandana Shiva.

Vandana Shiva:

Noi, VIOLA, abbiamo fatto un lavoro ENORME.

Abbiamo svolto sia l’analisi che la sintesi di cosa è la crisi e quali siano le soluzioni.

Mettiamo questo bagaglio di conoscenze a disposizione delle persone oneste e delle forze che vogliamo rappresentare un fututro possibile ARMONICO per tutto il genere umano a partire dall’ITALIA .. patria di navigatori, di santi di EROI, come PAOLO FERRARO, piangendo su di noi se avremo bisogno di uccidere i nostri santi, di avere bisogno di eroi perché tutti abbiano diritto alla VITA  alla FELICITA’

Questa voce è stata pubblicata in Massmediologia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a ARANCIONI?

  1. I. SIAMO AD UNA GRANDE SVOLTA EPOCALE
    Alzi la mano chi non ha ancora capito, che, il grande capitalismo produttivo, ormai senza profitto nell’anziano mondo occidentale, e il grande capitalismo finanziario, che controlla il primo, scienza , politica e politici, esercito e classi borghesi dominanti, e poteri dello Stato, moneta e profitti finanziari superfetati, sono al punto di arrivo o di svolta di un percorso gestito per oltre 50 anni .
    Per un verso abbiamo DEBITO PUBBLICO ”usurario” , degli Stati nazionali, generato con emissione della moneta a debito e con l’acquisto dei BOT CCT ed altro come strumento di pagamento , ma la gente ancora crede che lo Stato sia come il vicino di casa che spende e spande i soldi che si fa prestare a buffo. Senza capire che nella storia moderna le ricchezze di nazioni prima già prima dell’ultima guerra sono state create semplicemente emettendo moneta destinata a rappresentare in nome e nell’interesse delle collettività, il valore reale dei beni e servizi realmente scambiati. Ingenerando il circolo virtuoso che taluni chiamano ( per la verità impropriamente ) iperkeynesismo. E abbiamo la crisi endogena dei meccanismi di elefantiasi da arricchimento , dei prodotti finanziari ( derivati, prestiti a privati e via dicendo).
    Per altro verso o vi è un fenomeno esponenziale di deviazione profonda dei poteri degli Stati, che costituisce da un lato l’altra faccia del dominio dei grandi poteri finanziari, e dall’altro il processo degenerativo-ultimo delle MASSONERIE, dovuto a strategie esperimenti ed infiltrazioni più complesse che investono tutte le istituzioni e società, e, massicciamente, la nostra . Massonerie che nel vecchio continente sono divise su due fronti principali. Anche da da noi: Postatlantisti-Europeisti-mondialisti o ( perlopiù solo potenzialmente ) Nazionalisti antieuropeisti ma anche per l’Europa degli Stati ( che non esiste , attesa la forma di Governo europea ). Vi sono varie altre sfumature intermedie ma lo scenario dei poteri forti visibili più o meno fornisce a riguardo queste indicazioni .
    Le cose ovviamente sono molto più complesse. vieppiù quando si misurano logiche e strategie di lungo e medio periodo, e le tendenze geopolitiche manifestate dall’occidente Ad esempio può essere un errore di prospettiva scambiare come ultimi colpi di coda dell’imperialismo americano e sionista le avventure in Afghanistan, la distruzione delle esperienze social nazionali dell’IRAQ e della Libia. Quantomeno, a mero titolo di esempio, perchè il ruolo della Francia gendarme mondiale nella distruzione del regime libico è forte, e a sua volta non si presta ad essere letto come estrinsecazione della grandeur. Ma vi è quel qualcosa altro che si chiama strategia globale e mondialista. Difatti le letture da “esportazione militare della democrazia , o della mera conquista di fonti di energia , lasciano il tempo che trovano. Più solide le letture che danno conto del perchè Stati social nazionali arabi, che hanno autonoma economia finanziaria e sistema bancario e che assumono una potenziale leadership nel mondo medio orientale e nel terzo mondo africano, come ponte , erano o sono un oggettivo ostacolo ad un progetto mondialista. Vi è poi la antica questione del circondare Earthland .. il cuore continentale euroasiatico, ricco di materie prime e forte produttivamente. La Cina invece stà vincendo la sua partita storica, ritornando grande potenza dopo sue secoli di vacanze, letteralmente comprando i debiti e le economie finanziarie, degli stati occidentali ed in particolare degli USA. La medesima Cina che usufruisce di un mercato interno interamente espandibile per decenni. Se non erriamo, perciò, i venti di guerra contro Siria e Iran, immobile e guardingo il cuore euro asiatico del continente ( Russia e stati dell’ex EST consolidatisi autonomamente ) , e attiva e allertata la unica grande potenza mondiale , la Cina, evocano e confermano lo scenario della realizzazione del progetto mondialista che unisce le massonerie legate alla alta finanza mondiale, e che và realizzato .. costi quel che costi. Sappiamo anche che la ultima guerra mondiale a dieci anni dal crollo di Wall Street , con il suo portato distruttivo in termini umani e di beni, rilanciò poi lo sviluppo ed i profitti . Un ciclo terminato. Ed un brivido nella schiena più una domanda seria : chi ha avuto la geniale idea di produrre e accatastare in depositi milioni e milioni di casse da morto in pvc, sigillabili, negli Stati Uniti . ( notizia attendibilmente riferita come documentata ) … un previdente ?!
    Così , anche , semplificare la evoluzione dell’Europa non è utile. . Vi è stata una strategia europeista da creazione di un grande polo intermedio tra USA, Russia, CINA ed INDIA e c.d terzo mondo. Sull’inizio degli anni ottanta la chiamavano “ pentapolarismo “. Ma a cose fatte , è certo che la Europa delle regole socio economiche avanzate e dei mercati comuni, peraltro strutturata con una forma di governo autoritarie e non parlamentare rappresentativo, sì è, a rapide tappe, “evoluta” definitivamente nella Europa del governo delle banche private e della moneta di queste, e nell’EUROPA che non può ammortizzare, ma guida ,quasi accompagnatore eutanasico, gli Stati nazionall, piegati da debito pubblico e da borse e società di rating orientati due click. La rappresentazione giuridico internazionale del tutto è fornita dalla triade dei trattati di Mastricht, sulla cessione delle sovranità economico monetarie degli Stati , di Lisbona , sulla cessione delle sovranità nazionali politiche e giuridiche, di Velsen , sulla attuata cessione delle sovranità militare e di sicurezza interne, mediante la costituzione della EUROGENDERFOR . Tutta roba degli ultimi anni . E viene confermata dal quadro delle azioni politico economiche della Europa aguzzino-agonizzante che per salvarsi o salvare, di sé gestisce la immagine e rappresentazione che se ne è fatta la collettività disinformata , ma agisce “come” il buon comandante timoniere . Prima, sventolando la bandiera dell’EURO, butta a mare centinaia di milioni di cittadini e lavoratori e piccoli e medi industriali, imponendo le prassi virtuose degli Stati , semiaffondati dal debito ( verso le grandi banche ) , gigantificando la recessione più importante della storia del capitalismo, poi sgonfia tutte le ciambelle di salvataggio e le toglie, ultime risorse, ai naufraghi; infine, rastrellato il possibile dai governi nazionali e tramutati i debiti privati e pubblici in cessioni di grandi attività economiche ed esecuzioni su beni con arricchimento alfine materializzato dei capitali finanziari, si appresta a prendere atto della morte degli Stati componenti e dell’euro come seconda moneta mondiale ( in realtà terza o quarta .. a ben vedere ) . Sicchè , come se fosse già scritto è dato vedere , senza palla di vetro, l’ingresso del blocco europeo, sfaldato, nel circuito economico finanziario santificato dalla Nuova moneta unica “mondiale “; Il nuovo cult informativo che in tempi di povertà di massa e di distruzione delle ricchezze economico produttive e delle magre economie individuali, infervora , incredibilmente, da noi, il TG nazionale ( !). E i paesi meridionali e mediterranei distrutti e annichiliti. E persino la Germania si và affrettando a stampare marchi .. moneta nazionale, mentre su altro tavolo si gioca forse un asse franco-teutonico, che vistosamente sghignazzava alle spalle del Berlusconi della Italietta . Su esso, dicono, si vorrebbe impiantare l’EURO FORTE, al cui accesso potrebbero ambire anche i cispadani .. della LEGA , che vuole rompere l’unità nazionale affermando una risibile e non storica identità etnico nazionale del NORD Italia, più prosaicamente mirando a congiungere al cuore dell’Europa produttiva il nord delle fabbriche e fabbrichette . Che poi il mondo non sia solo l’occidente, la Chiesa cattolica pure, infiltrata da poteri e presenze svelatamente massoniche, non sembra capirlo granchè. E che l’EUROPA FORTE autonoma non possa esistere , se non per una breve vita , come passaggio , mentre questa EUROPA nel divenire rapidamente da adolescente donna matura, è destinata a gestire la sola morte degli Stati nazionali, portando in cassa le ultime risorse finanziarie e la “realizzazione “ dei guadagni commutata il più possibile in beni reali, nessuno, appartenente alle caste ufficiali, lo tiene nel debito conto. I Roschild e i Rockefeller, e i potenti del Bilderberg, la associazione privata mondiale dei governanti l’economia e gli Stati e dei loro consiglieri geopolitici ed economici , guardano e sorridono compassati, solo lievemente impensieriti . Da noi Tremonti e molti altri vi partecipano , Berlusconi nò. Lui è l’altra parrocchia . Ma a TEL AVIV ci và Fini. E cosa sancisce, con le strette di mano, la sola fine dell’antiebraismo e dell’antisemitismo ?! Un bel puzzle , ma a guardare tessera per tessera il mosaico , non si fa un soldo di danno. Il disegno complessivo è ormai nitido e scandito giorno dopo giorno , dai fatti e dagli avvenimenti. Non è più possibile perdere l’immagine di insieme .
    La mera rappresentazione drammaturgica di una strategia assisa su una Europa autonoma, peraltro piegata ed impensierita da una oggettiva ( “disegnata come tale” ) crisi economica e finanziaria, lascia interdetti . Ed alla, illusoria, rappresentazione di una riedizione degli Stati Uniti come impero e gendarmi di se stessì, viene istintivamente da replicare. . Già gli interventi in Serbia, le partecipazioni in Afghanistan e Iraq, la condivisione della guerra in Libia, il protagonismo francese , le artefatte creazioni di movimenti popolari in tutto il circuito degli Stati da vincere lasciano intravedere qualcosa di ben diverso da una mera comunione di intenti o mera condivisione strategica. E oggi è dato soppesare i temi “ complottisti “ con larghe e comprensive vedute . Alla crisi di sistema , già prevista , si contrappone la strategia guidata che nasce in consessi le cui analisi e i cui patti non sono ufficialmente noti . E lì , nelle riunioni del Bilderberg, certo non se le mandano a dire, sono già i potenti, legati da un potere comune: non devono estorcere consensi e avere credito politico, sono la Politica e l’economia occidentale ed il grande progetto socio economico gestito e pensato .. O si riuniscono per una simpatica rimpatriata , e per lauti convivi .. fine a sé ?!
    SIAMO di fronte alla realizzazione occidentale del progetto mondialista … in itinere , le cui tappe geopolitiche e politiche economiche sono già disegnate, certo come ipotesi di lavoro e direzione, scenari progettati e guidati . Mentre tutto ciò che si è andato sperimentando, studiando e applicando, in termini di politiche alimentari ed OGM, uso della medicina vaccini e prodotti farmaceutici inutili o controindicati, sperimentazioni di batteri e virus letali, armi non convenzionali, tecniche di condizionamento e controllo, chimiche, psicologiche o mediante strumenti subliminali inediti ( onde sonore e quant’altro ), e le stesse tecniche diffuse di manipolazione mediante i media e disinformazione guidata, gestita previo controllo dei centri informativi , sembrano fare da corollario semi-inesplorato ed ignoto ai più. L’importante è non leggere e connettere i pezzi in un quadro amplio , diremmo di tendenza o scenario . E far passare chi lo fa per visionario, usando etichette . Oggi sempre più impossibili da usare, anche grazie alla forza di un metodo e di una battaglia ignota sino al giugno del 2011 . Ma resta la variabile delle evenienze oggettive e delle soggettività politiche e sociali. E la forza, nella storia , delle coscienze. L’umano non eliminabile, neanche pianificando il controllo mentale di massa.
    Qui è il nodo loro: reggere la ammiraglia mondialista tra le tempeste generate dalla fame di iper profitti finanziari, ed i fulmini pur rivolti a distruggere equilibri degli Stati e delle singole branche economiche prescelte ( da noi ad esempio FINMECCNICA ), non è poi così semplice. Ed è vero che le bombe ad orologeria dei debiti pubblici, le leggi interne della economia finanziaria ( le uniche religioni universali a quanto sembra ) , le sotterranee scelte di sperimentazioni e controllo sociale sempre più diffuso aiutano .. ma non è tutto previsto e prevedibile e non c’è un unico grande cervello artificiale ( IL SUPER MASSONE ) né un unico bottone dei comandi . Ma la hanno pensata bella e previsto movimenti, problemi sociali, e quant’altro. Lavorando alacremente in silenzio negli ultimi venti anni in particolare.
    E ci si misura anche con le variabili nazionali interne a i poteri forti altri . Il Berlusconi inviso, variabile geopolitico massonica non adeguatamente prevista e progettata. Altre strategie di potere ed arricchimento non allineate al progetto dominante e vincente delle massonerie forti. Variabili impreviste che usufruiscono della base cognitiva e delle risorse create .. ma spingono in direzioni non coerentemente allineate . Dire che la pratica di Governo e l’andamento complessivo dell’azione dei governi di destra berlusconiana , siano leggibili ( in parte cospicua ) come attuazione del Piano di Rinascita di Gelli, il fondatore della P2 , atteso che ad essa con numero di tessera noto partecipava anche l’ex Presidente , è cosa non arbitraria ma agevolmente dimostrabile ed argomentabile. Ma non è ulteriormente dissertabile quì, tra l’altro . precisando le strategie volte all’arricchimento dei comparti individuali che avevano messo in radicale contrasto l’uno, e relativa quota di riferimento, con l’altra massoneria dominante, infine vincente anche sullo stretto piano politico pubblico . Solo che accanto a lui co-governava anche Tremonti, frequentatore assiduo del Bilderberg, a quanto sembrerebbe, altro aspetto … più coerente con il dopo Berlusconi . .
    UNA APPARENTE DIGRESSIONE. Nel corso di avvenimenti e fatti disvelati, per uno dei casi guidati ma mal progettati, chi scrive ha poi “direttamente apprezzato “ deviazioni e realtà socio politiche al limite dell’inimmaginabile . Sapevamo tutti di donne e giri dove sesso, droghe e altro costruivano di fatto un miscuglio di ricatti, consensi estorti e business . Pensavamo che ciò fosse legato al mondo dello spettacolo ed al mondo dei corrotti politici o corrompendi e che fosse fatto “ di costume “ o di mali costumi ( “ mala tempora currunt” si diceva anche venti secoli fa ). . E non ci eravamo stupiti della provenienza dal mondo non “destro”di un “siluro donna”, pugliese mirato o di qualche esplosione analoga. E di alcune “improprie “ attività .
    Ma l’intercettare una realtà di sétte esoterico militari, che utilizzano donne e bambini, con tecniche e strumenti di controllo millenari e contemporaneamente moderni , con evocazione di metodi incrociati di stampo anche militare e sperimentale e lo scoprire coperture e deviazioni di psichiatri e vertici della magistratura .. aveva “complicato il quadro” . Per non parlare delle ascendenze politiche e della matrice apparentemente di apparato e di sinistra storica marxista e comunista di molti dei “ coprenti “ a vari titolo e dei partecipanti , in questo uniti addirittura ad un vertice giudiziario con matrice politica non omogenea. Tutti accomunati per un curioso caso della storia , ma proprio tutti , da un feroce “antiberlusconismo “ . Esente dalla ferocia io ero e lo sono, , antigelliano, contro le massonerie, e per la legalità costituzionale. Mi sembra il minimo dei minimi per un magistrato .
    LA SCOPERTA DI CIO’ CHE ACCOMUNA E DIFFERENZIA LE MASSONERIE Dalla scoperta , alle manovre per distruggermi, a ri-delineare ruoli e valenza generale del fenomeno , tutto a colpi di analisi e metodo concreto , ne è trascorso del tempo . Senza mai “culturaleggiare “ consultare libri o acquisire interviste, dati e video .Ma con tempi del ragionamento profondo , Una architettura fatta di dati certi .. e di acquisizioni di conferme del pari certe . Una realtà sotterranea molto meno visibile del mondo delle attrici e delle hostess semiufficializzato, qualcosa di profondamente diverso dalle orgette da buona alta borghesia. E c’era pure l’uso di sostanze , e altro . Ma portava nella direzione opposta, A Napoli, Milano, Genova, e poi come saprete , ad Ascoli Piceno . E a Roma l’ordine militare dei cavalieri di Malta , lo SMOM , a Cecchignola, magistrati di apparato di Magistratura Democratica e psichiatri di apparato legati al mondo giudiziario, diremmo a doppio filo, che avevano coperto tessendo un vero e proprio agguato nei miei confronti . Capacità di condizionare e deviare parenti, di confondere acque e convinzioni . Dopo la denuncia pubblica ed il grido di allarme ”progettano realizzano e hanno creato un sistema di coperture e controllo e repressione delle notizie che fuoriescono, indicano una data al 2012 alla quale ancorano minacciosamente il mio dover tenere il segreto .. . attendono la nuova era aperta dal defenestramento di Berlusconi “ sono arrivate a frotte conferme, analisi, informazioni interne allo stesso mondo occulto . Tante le massonerie , tanti i ruoli ed i contenuti e gli approcci, dialettici e conflittuali i rapporti occulti , disunione e diversità nella unione fondamentale e nel vincolo della obbedienza interno alle sette e settori massonici. Ma tutte a gestire il potere, anche nel ruolo di opposizione, e tutte accomunate da segreti comuni e dal potere finanziario economico e politico, diverso ma identico nella sua struttura . Le massonerie che sarebbe divenuta alfine vincenti, risultavano portatrici anche di segreti bimillenari. Ma anche dei saperi e delle pratiche e sperimentazioni diffuse del potere mondialista , che insomma coincide con i vertici economici e politici e i poteri militari e tecnocratici del mondo angloamericano e sionista. Tutto ciò solo per dire , che ora , mentre si affacciava una spiegazione organica e generale persino della pedofilia e della sua diffusione, nel contesto di un allargamento e diffusione programmata di sette esoterico sataniste .. anche le modelle e le hostess e le loro disponibilità, acquisivano il possibile sapore di un utilizzo di tecniche, sostanze e metodologie .. comuni . PROGETTO MK ultra , progetto Monarch e sostanze correlate .. controllo mentale , scissione e creazione delle ragazze monarch alla Caty O’braian .. erano un tutto uno . Certo gli uni usavano le altre come un boomerang contro l’ex premier , ma le non boomerang che caratteristiche avevano .. e perchè una monarch era stata coperta dalla massoneria, anche dalla magistratura .. e mandata , o usata , c contro me ?! Tutto sarebbe emerso ed è stato analizzato . Ma ora non và approfondito . Conta solo che , oltre le denunce della povera antropologa GATTO Trocchi, sulla conversione esoterista satanista delle componenti marxiste e materialiste del mondo della borghesia anche di apparato e professionale, oltre l’incrocio deviato tra apparati e vertici militari, oltre le differenze apparenti e le profonde commistioni e interessenze , gli strumenti relativi erano a disposizione di ogni potere forte .. Le monarch dello spettacolo esistevano e potevano essere usate da qualunque parte , per fini di dominio e sfruttamento , certo graduabili ( tra l’uso sessuale diretto e le tecniche e pratiche delle sette esoterico sataniche c’è una palpabile differenza .. ). E io a predicare la discovery sul mondo occulto, per la prima volta incrinato da metodo, conoscenze e argomentazioni e fonti di prova decisamente difficilmente contrastabili ( audio registrazioni prese in base ad un “ colpo di genio “ ) e a spiegare ( banca dati alla mano ) la progettazione del tutto, sicchè non solo vi era il quadro generale in cui si incardinano … ma altresì la comune riconduzione di ciò alla gestione di sperimenti e studi per il dominio, praticato dal connubio micidiale tra potere della alta finanza e potere militare, beneficiari principali i vincenti legati al potere finanziario occidentale. Ma anche gli altri usufruitori moderati e non esoteristi . Un quadro orwelliano insuperabilmente oggettivato . Sicchè parlando di progetti di dominio e governo politico economico e sviluppo dell’occidente, consapevole di processi di deviazione e corrompimento collettivi, ma anche interni alla magistratura ed a varie caste a vario titolo coinvolte , mi ero e sono convinto che la via e la verità giudiziaria sono un terreno non utilmente praticabile, salvo eccezioni puntuali .. e puntualmente ancora verificantisi .. il chè la dice lunga sulla lungimiranza del costituente ,.. Spostarsi era d’uopo sul piano della verità storica e politica .. ( tutte le verità non esistono in quanto tali ) per inadeguatezza strutturale del processo in epoca di pace alla gigantografia del fenomeno criminale che emerge . E comunque ormai sapevo nel quadro generale perchè la vera indipendenza della magistratura non preme a nessuno , e perchè , proprio l’indipendenza poteva esser diventata la copertura di un arbitrio costruito e coperto, e per converso perchè la legittima persecuzione poteva essere stata orientata e finalizzata politicamente . Mentre il progetto di normalizzazione politica stava bene a tutti con distinguo capziosi . Gli unici magistrati che tenevano profondamente alla indipendenza erano i magistrati fedeli ai valori alla costituzione ed al ruolo e quelli che accanto a loro, all’ombra prodotta dalla luce proiettata dai primi pochi e visibilmente seri , gestivano invece legalità e ruolo a fini deviati, abilmente . Salvo poi accettare vari strumenti di pressione e allineamento istituzionale , tanto per fondare gli strumenti del nuovo potere forte .. che verrà.
    PER RIPRENDERE IL FILO
    E qui , proprio qui, che nel mezzo del cammin di nostra lettura siamo, il filo si riprende . La multitentacolare identità dei poteri di cui riflettiamo, e la necessità di arginare un percorso politico economico che si appresta ad essere devastante , fanno capire che tra potere economico e debito che schiaccia Gli Stati e annichilisce le genti, tra sette esoterico sataniche e donne trattate nel mondo dello spettacolo e nel giro dei potenti, tra pedofilia e progetto geopolitico c’è un qualche legame .. un appartenere, a identici contesti e quadri, reale e difficile da non cogliere se le notizie arrivano e purchè fatti e circostanze vengono allineati con prove e logica del concreto.
    Di qui la scoperta della antimoneta antispeculativa, la moneta del popolo pubblica e gestita dallo Stato come mero servizio allo scambio tra le genti di beni reali di valore reale e di servizi parametrabili, la necessità di ridare sovranità alla gente , vittima della democrazia che espropria scelte, ruolo e impoverisce .. mentre sotterraneamente si allargano sperimentazioni incredibilmente contrarie ai principi giuridici e morali legati al basilare dover individuare e preservare la persona . E la crisi verticale del concetto e della distinzione scolastica ( una “ teoria ingenua “ ) tra sinistra e destra . E il dovere di informare e formare .
    http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2011/12/utili-ed-inutili-idioti-analisi.html

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...