Non è Grillo che deve dire se è CONTRO L’ EURO oppure no ..[appello a GRILLINI parlanti]

Federica Salsi (M5S)

Federica Salsi (M5S)

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/11/02/news/salsi_grillo-45769971/

Tutta la puntata de “L’ultima Parola” sul canale della rai:
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-7adef340-41e4-44d3-9ea0-0cc226ff164e.html?refresh_ce#p=

Non è Grillo che deve dire se è contro l’euro oppure no ..

Non è un comico, che da visibilità ad un movimento di teste pensanti che deve dire la linea del M5S, ma il movimento stesso se è vero che “ognuno vale uno”!

Le parole sono pietre.

Con queste pietre si costruiscono gli edifici delle idee.

Sbaglia chi pensa che sia Grillo a tracciare il solco del movimento 5 stelle come un aratro e gli altri dietro sono candidati che devono rimanere invisibili, quindi USA E GETTA.

C’è una nuova architettura che si sta evolvendo sulla rete, Casaleggio volente o nolente che sia: una architettura di “PENSIERO COLLETTIVO”.

Una intelligenza collettiva che è un motore potente, lo stesso motore che ha fatto di wikipedia la maggiore enciclopedia perché realizzata non da tecnici ma da tutti, sotto il controllo di tutti.

Pensare di imbrigliare questo dato di fatto, come cerca di fare Grillo sotto la sapiente linea di Casaleggio, o come oggi corrono in soccorso i Modigliani di turno sul suo blog è negare la realtà e corre il rischio di togliere la spinta ad un processo che non va ostacolato, ma assecondato laddove una grillina dice che ha diritto di pensare con la sua testa perché è stata eletta lei e non Grillo e deve spiegare _lei_ e nessun altro cosa intende fare in quanto delegata da chi ha votato lei e non altri.

Lo garantisce la Costituzione Italiana, quando dice che l’eletto non ha vincolo e ne può essere soggetto a vincoli nell’espletare il suo mandato che gli siano imposti da terzi contra legem, contro ciò che prevede la legge, dove “la legge è uguale per tutti” e i più uguali di Orwell, i garanti, sono solo nella mente di Grillo o di chi gli dice cose comiche da dire.

Ritorniamo quindi al tema:

CHI DEVE PRONUNCIARSI SULL’EURO?

Lo faranno senzaltro gli italiani non con il referendum che vuole Grillo, ma con le elezioni.

Se il M5S sarà abbastanza maturo da spiegare cosa intende fare con l’euro ciascuno potrà regolarsi se votare il M5S oppure no.

Intanto ringraziamo tutti coloro che stanno lavorando come attivisti, anche nel movimento 5 stelle per studiare la macro economia e si espongono a dire se l’euro è una “arma di distruzione di massa” oppure è ammissibile che sia usato per selezionare una nuova razza ariana di competitivi che non devono chiedere mai, una super razza che stérmini la maggior parrte della popolazione togliendo assistenza ai disabili, alle famiglie che mancano di cibo, di casa, di vestiti, di riscaldamento, di assistenza sanitaria, di ogni cosa.

“Il più grande successo dell’euro è la Grecia” .. vaticina il caro “Monti di disastri” che si vanta di avere portato il paese in recessione e della medicina amara che però ci avrebbe salvato dalla distruzione totale perché la distruzione non sarà totale: si salverà solo lui e pochi amici suoi.

La cosa non è da riderci sopra, perché le persone sono alla disperazione per la miseria causata da una politica attuata da persone o incompetenti o scientemente criminali poiché gli effetti del loro fare sono misurabili da tutti i parametri economici e finanziari.

Ma questi signori meritano di sterminarci tutti se non sapremo dare fiducia a chi sa promettere la giustizia di una convivenza civile e un patto sociale sostenibile che garantisca il diritto al costruirsi la propria felicità, fatta dai propri interessi, affetti, spazi di espressione.

La mostruosità delle loro tenebre deve essere respinta dalla nostra serenità che dica che di capo abbiamo già la nostra testa pensante, come la grillina Federica Salsi.

Il tuo sorriso semplice e onesto è un sospiro di sollievo. Grazie dell’avere dato dignità a ciascuno di noi di dirsi in Italia, terra di santi, navigatori, e grillini _PARLANTI_ (spero Beppe che ti fischino le orecchie e anche tu possa capire ..)

Questa voce è stata pubblicata in Massmediologia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Non è Grillo che deve dire se è CONTRO L’ EURO oppure no ..[appello a GRILLINI parlanti]

  1. Girolamo Romano ha detto:

    BENE! MA COSA STATE ASPETTANDO VOI GRILLINI A DECIDERVI SULL’EURO. O SIETE LENTI O SIETE DURI DI COMPRENDONIO. LE PROVE DEL CRIMINE DELL’EURO LE AVETE SOTTO GLI OCCHI. SCUSATE L’IRRUENZA, MA NON C’E’ TEMPO DA PERDERE. IN FIN DEI CONTI LE VOTAZIONI IN SICILIA PARLANO CHIARO. IN SOSTANZA, NONOSTANTE LE PIAZZE PIENE PER GRILLO, AVETE RACCOLTO IL 14% CIRCA SUL 40% DEI VOTI VALIDI. I CITTADINI NON SI FIDANO NEANCHE DI VOI. SIETE IBRIDI. INSOMMA, PRENDETE UNA DECISIONE CHIARA E FATECELA SAPERE. VE NE SAREMO GRATI. MIMMO ROMANO E TIZIANA COLUCCIA DI REIMPRESA ITALIA.

    • Lino ha detto:

      Io voterei M5S solo se ci fossero persone con una testa pensante che non si accodano e non hanno paura di essere pecore tra i lupi .. che siano capaci di dirmi cosa faranno se saranno eletti e che non giochino a fare il ventriloco di Grillo e Grillo il ventriloco di Casaleggio. E’ tempo di metterci la propria faccia e non giocare ad avere una maschera di ferro ..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...