Ognuno vale uno? – sui candidati usa e getta nel M5S e altre questioni

il candiato usa e getta deve essere invisibile?
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/31/5-stelle-a-ballaro-grillo-attacca-federica-salsi-tv-uccide-movimento/399738/

Il questionario sul sito di Claudio Messora:

http://www.byoblu.com/post/2012/11/01/Le-regole-di-Grillo-sono-giuste.aspx

il mio questionario (potete partecipare anche voi al link qui sopra indicato)

cit (Claudio messora):
Sono finalmente arrivate le regole di Grillo che riguardano le candidature per le elezioni politiche del 2013. Solo coloro che si sono presentati ad una elezione amministrativa precedente potranno candidarsi, e solo coloro che risultino iscritti al Movimento al 30 settembre 2012 (quindi inutile iscriversi adesso) potranno partecipare alla formazione delle liste.

Ho bisogno di sapere come la pensate su questo, così come sulla scomunica verso chi partecipa ai salotti televisivi ed altre questioni. Per questo ho pubblicato un breve sondaggio al quale vi chiedo di partecipare numerosi. Il sondaggio si chiuderà automaticamente domani pomeriggio alle 14.

Delle vostre opinioni, raccolte rigorosamente attraverso il questionario (non tra i commenti), parlerò domani sera nel corso de L’Ultima Parola, su Rai Due, eccezionalmente in onda già dalle 23.

Sei d’accordo con le regole di Grillo?

1. Beppe Grillo restringe la possibilità di candidarsi alle politiche 2013 nel Movimento Cinque Stelle solo a “tutti coloro che si sono presentati alle elezioni comunali o regionali certificati con il logo del MoVimento 5 Stelle o Liste Civiche 5 Stelle”. In pratica, chi non è stato candidato in una precedente elezioni amministrativa, non può candidarsi per la Camera o per il Senato. Secondo Grillo, così si evita di imbarcare “Totò o curtu”, ma i critici sostengono che in questo modo si impedisce a candidati eccellenti di poter dare il loro contributo. Condividi questa forte limitazione sulla formazione delle liste?

Risposta (Lino Cibernetico):

[ ] sì
[x] no
[ ] sono indeciso

Se “ognuno vale uno” le regole non le decide Beppe Grillo, ma tramite votazione di mozioni aperte agli iscritti.

2. Tutti i candidati del Movimento Cinque Stelle si devono impegnare a rimettere il loro mandato periodicamente, nel caso in cui vengano eletti, per essere eventualmente confermati dagli iscritti al Movimento. Secondo Mecacci, dei Radicali, questa imposizione rappresenta una violazione dell’articolo 67 della Costituzione, che dice chiaramente “Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato”. In altre parole per garantire la democrazia i costituenti ritennero opportuno che ogni singolo parlamentare non fosse vincolato da alcun mandato né verso il partito né verso gli elettori. Siete d’accordo con Mecacci?

Risposta (Lino Cibernetico):

[x] sì
[ ] no
[ ] sono indeciso

Il partito o movimento è una organizzazione in cui si suddivide la società che deve rappresentare tutte le “parti” che ambiscono a proporsi alla collettività. In ciò il singolo non può essere schiacciato, ma deve essere libero di rispondere in scienza e coscienza solo a coloro che gli hanno dato il voto.

3. Gli eletti del Movimento Cinque Stelle si impegnano a decurtarsi lo stipendio. Ma siccome la legge non consente la restituzione della parte eccedente, nei fatti versano la parte non percepita in una cassa comune, gestita dal Movimento stesso, che può devolvere le somme così generate a politiche utili nei confronti dei cittadini, eventualmente proposte dai cittadini stessi, come in Piemonte. Secondo alcuni, questa non è altro che una forma di finanziamento al Partito, cui molti eletti sono da sempre stati obbligati in molti Partiti, e dunque, nei fatti, non rappresenterebbe un tratto distintivo. Siete d’accordo con questo tipo di critica?

[ ] sì
[x] no
[ ] sono indeciso

E’ populismo. Ossia non avere capito che “la legge è uguale per tutti” e imporre norme interne diverse dalla legge erga omnes è violazione dei diritti del singolo. Le forme di finanziamento di una parte politica devono essere esplicitamente indicate come tali e con contratto di accettazione ad hoc.
Inoltre sbilanciare su tali fatti il focus è non accorgersi di aprire lo zoom sui “ladri di polli” e trascurare la truffa della gestione della moneta in area euro.

4. Beppe Grillo sostiene che i candidati o gli eletti del Movimento Cinque Stelle non dovrebbero frequentare i salotti televisivi, perché la rete è sufficiente e la televisione finisce in qualche modo per danneggiare il Movimento stesso. Secondo alcuni, la televisione consente invece di raggiungere un pubblico potenzialmente più vasto. Inoltre, in questo modo si dà l’impressione di voler sfuggire il confronto e di preferire un modello di comunicazione unidirezionale. Secondo te, in televisione bisogna andarci?

[x] sì
[ ] no
[ ] sono indeciso

Poiché il candidato non deve essere USA E GETTA. Ma deve spiegare e vincere perché e se è capace di convincere all’unico interlocutore legittimo: il popolo sovrano.

5. Uno dei motti principali del Movimento Cinque Stelle è “Ognuno vale uno”, intendendo che è un movimento orizzontale, dove non ci sono strutture di potere simili ai partiti. Secondo alcuni, tuttavia, tutti valgono uno, tranne Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio che valgono molto di più. A dimostrarlo sarebbero le scomuniche dal blog e le testimonianze di Favia e di altri. Del resto, Beppe Grillo si è appena definito “Capo Politico”. Ritieni fondata la preoccupazione di coloro che sostengono che, da questo punto di vista, il Movimento Cinque Stelle abbia un problema di democrazia interna?

[x] sì
[ ] no
[ ] sono indeciso

Io lo chiamo nazi-grillismo. Appoggio la piattaforma M5S, ma ritengo che le parole significano. Se “ognuno vale uno” nominalmente deve esserlo anche nei fatti, altrimenti si stanno utilizzando metodi di manipolazione delle masse.
Nonostante ciò ritengo che bisogna parlare con la base del M5S perché la soluzione è nel dialogo.

Gestito da SurveyMonkey

Questa voce è stata pubblicata in Massmediologia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...