OVERDOSE di chiacchiere [i morti vanno rispettati]

Non è il tempo delle chiacchiere.
Le stragi richiedono silenzio, riflessione.

Che senso ha parlare dell’orrore fino a sfinirci nel cercare un nemico che non si sa chi sia?

Spetta alle forze dell’ordine fare le indagini.

Alla politica spetta dire che non ci costringeranno a parlare dei morti, ma di coloro che potrebbero ancora essere salvati dalla fame, dalla povertà, dalla malattia, dalla disoccupazione, dalla emarginazione.

Oggi mi hanno chiesto perché mi scaldo tanto se chiamano l’Italia, la Grecia, la Spagna degli «stati canaglia che non sarebbero “virtuosi” come la Germania».

Ho risposto:

«Mi scaldo perché io le persone in difficoltà le aiuto ..
e non vi viene in mente di sopprimerle .. »

http://www.cadoinpiedi.it/2012/05/19/brindisi_melissa_e_morta_aveva_solo_16_anni_le_foto.html

www.cadoinpiedi.it

Melissa studiava moda al “Morvillo Falcone” di Brindisi, l’istituto dove stamattina è esploso un ordigno. La bomba l’ha colpita in pieno, vani i tentativi di soccorso. Da quanto scrive il Corriere si apprende che Melissa proveniva da Mesagne,
Questa voce è stata pubblicata in Massmediologia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...