LA QUESTIONE DELLA PACCATA [vediamo cosa c’è dentro il pacco?]

LA PACCATA

LA PACCATA

  • www.paolobarnard.info

    Caro imprenditore, spero che una domenica pomeriggio nella calma del suo salotto lei possa dedicare trenta minuti a leggere questa mia. Il contenuto parla di quanto di più caro lei abbia fuori dallambito familiare: il suo lavoro, il suo investimento di una vita, e coloro che lavorano con, per, …
    LINK ALL’ARTICOLO:
    http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=345
    la discussione su facebook:
    http://www.facebook.com/groups/ipgcadmin/379403192078481/?comment_id=379769315375202&notif_t=like
    Mi piace · · Non seguire più il post · Condividi · 15 ore fa nei pressi di Milano
      • Caterina Discoup

        14 ore fa · Mi piace
      • Jorge Orezzipurcu belin quanto ha scritto O.O

        14 ore fa tramite cellulare · Mi piace · 8
      • Daniele Santolamazzauppolo^^

        12 ore fa · Mi piace
      • Kundan Elena Ucelliget up! stand up!

        12 ore fa · Mi piace · 2
      • Francisco La MannaIl più grande crimine dopo il big bang

        12 ore fa · Mi piace
      • Paolo TumoloMa che spettacolo quest’articolo

        12 ore fa tramite cellulare · Mi piace · 1
      • Federico Grecozap

        11 ore fa · Mi piace
      • Federico Greco‎^

        11 ore fa · Mi piace · 1
      • Vale Squibregalatelo!

        3 ore fa · Mi piace · 1
      • Domenico Idoneap

        3 ore fa tramite cellulare · Mi piace
      • Fabio Di Lenolaanalisi lucidissima.. e purtroppo realista..

        2 ore fa · Mi piace
      • Vale Squibup

        2 ore fa · Mi piace
      • Giuseppe Cristofani

        Mi verrebbe da dire che ho “ispirato Barnard”, io piccolo imprenditore “illuminato” un giorno di inverno nel mio studio (manca il salotto) ho letto IPGC, e ne sono rimasto folgorato, ho cercato ovunque delle confutazioni serie a quanto scritto da questo giornalista che conoscevo poco (e male), quindi senza nessun preconcetto mitizzatore, non ho trovato una fonte attendibile che lo smentisse, poi c’è stato il Summit: economisti limpidi e chiari che sciorinavano grafici e spiegavano tesi con una naturalezza disarmante, figlia della verità: mi sono detto la via è questa. Della suddetta lettera ne farò un volantinaggio tra i miei colleghi, è ora che ci svegliamo tutti!!
        2 ore fa · Mi piace · 6
      • Vale SquibGiuseppe credo che ognuno di noi, a prescindere dalla professione, sia rimasto folgorato leggendo il pgc…

        circa un’ora fa · Mi piace · 2
      • Giuseppe CristofaniCerto mi riferivo alla “location” di dove come e quando si dovrebbe leggere IPGC, le ha beccate tutte nel mio caso🙂

        circa un’ora fa · Mi piace · 1
      • Luca BennatiLa cosa che mi piace di questa lettera è che mi sembra che Barnard stia abbandonando i toni arrogantii e a volte offensivi che gli hanno impedito di far arrivare il messaggio ai più, sbagliando strategia e forma comunicativa e rischiando di far equiparare il messaggio dirompente ad una delle tante teorie prive di fondamento scientifico che si trovano online. Speriamo sia la volta buona…

        circa un’ora fa · Mi piace
      • Luca Bennaticmq ottima sintesi…che speriamo faccia breccia in coloro che hanno gli strumenti ed i canali per spargere il seme

        circa un’ora fa · Mi piace · 1
      • Vale Squibper chi non l’avesse ancora letto…

        circa un’ora fa · Mi piace
      • Lino Cibernetico Tufano

        Non so se tutti qui amano le parole. Vi vorrei dire la mia posizione: io ho un amplesso con le parole : – )E quindi vorrei mostrarvene la potenza:LA QUESTIONE DELLA PACCATA

        la parola “paccata” discende dalla parola “pacco”

        Cosa si intende con pacco?

        Un involucro che tipicamente è chiuso, di cui si sospetta il contenuto ma il cui contenuto potrebbe anche essere -per chi lo riceve- una sorpresa ..

        Ora Freud dice che vi sono i lapsus, che poi vennero chiamati dopo il suo libro “psicopatologia della vita quotidiana” -> lapsus freudiani.

        Ma cosa denuncia un lapsus?

        Denuncia l’uso di una o più parole che non avremmo voluto dire, come la parola “sacrifici”, e piangerci sopra -come la Fornero- perché sentiamo che sono “sacrifici umani” cadaveri di persone immolate al dio denaro, al mercato che immola i poveri riducendogli la pensione e finanziando le banche.

        Ma ritorniamo alla parola PACCO ..

        E’ notorio nei proverbi che “fare un PACCO” a qualcuno è dargli una fregatura, organizzare una truffa ..

        La Marcegaglia che di fregature se ne intende -essendo una imprenditrice più volte sotto inchiesta della magistratura- a commentato: “per ora non si è vista la paccata di miliardi .. ma solo la paccata!” .. cosa voleva dire?

        Voleva dire non solo che non si sono visti i miliardi ma che ha annusato la metodica di una truffa.

        Come -allora- è organizzato il pacco della paccata (l’azione di fare il pacco a qualcuno?)

        E’ semplice: ti promettono la crescita, ma non ora → bensì un domani, ma ti dicono che ti daranno la crescita se gli permetti di aumentare l’età per andare in pensione, gli permetti di ridurti la pensione e se quando ci andrai.

        Nel frattempo, ma ora, con i soldi presi ai poveri ci finanzi i ricchi, le banche, il top della classifica: a realizzare ciò togli la golden share sulle aziende di stato di modo che le puoi privatizzare facilmente agli amici, quelli che ti serve la barca ad agosto e te la prestano gratis.. quelli che devi andare in vacanza in estate e prestano la casa a Mario Monti, quelli che hai bisogno di una casa a Roma e non fai neanche il contratto di affitto come l’ex ministro Tremonti.

        Questo è il vero signoraggio: la creazione di una casta che non ha più necessità di accesso al denaro per ciò che gli serve perché sono “i più uguali di Orwell”, quelli che solo per il loro supposto carisma consento lo spread basso!

        Ma la paccata -cari amici- è in corso.. siamo esattamente dentro la paccata come una rana bollita è nell’acqua che all’inizio è tiepida e non si rende conto che rischia di finire bollita.

        Chi amerà tanto le parole tanto da capire che sono la parte emersa di un iceberg che le fa galleggiare e andare a vedere la parte sommersa del reale per avere conferma del PACCO?

        Ho letto i vostri interventi e ne sono commosso.

        Alcuni si basano su esaminare la verità e non c’è un prezzo in denaro che possa comprare il loro amore a volere sapere la VERITA’.

        Ecco perché siamo pericolosi.

        Perché nessuno ci può comprare e il potere che si basa sul denaro vede che non siamo in vendita e rischiamo di fare capire cosa ci sia dentro il pacco.

        In quel pacco c’è morte e disperazione.

        Chi ama la verità è andato a scavare tutte le fonti possibili ed immaginabili per vedere e toccare ciò che potrebbe risultare a tutti se volessimo sapere come stanno le cose.

        Il potere non è a chi governa.

        Il potere è in chi lo ha ceduto a chi ha dato delega e -però- in ognuno di noi che dobbiamo capire l’immenso potere che è sotto la responsabilità di ciascuno.

        Nessuno potrà giustificarsi nell’avere avuto paura di esporsi in prima persona perché se ci mancherà il coraggio → sulla nostra paura saranno realizzati i prossimi cimiteri non per vecchiaia ma per i milioni e forse miliardi di morti con la prossima guerra in Siria e poi con epicentro in Iran ed infine con i coinvolgimento di tutto il genere umano.

        E’ una impresa che sembra impossibile fermare.

        Eppure possiamo fermare tutto questo perché lo dice la più nobile collezione di leggi che è la Costituzione Italiana, scritta con il sangue di coloro che si fecero fucilare dai nazi-fascisti perché i loro figli, noi, potessimo esercitare la nostra potestà di popolo sovrano: “l’Italia ripudia la guerra quale metodo di risoluzione della controversie internazionali”.

        C’è da rifondare la democrazia in Italia e nel mondo.

        Un sistema di garanzie in cui chi esercita il potere ne ha una delega esplicita avendo esposto prima di assumere il potere cosa intende fare e quindi ne ha delega grazie al consenso elettorale.

        Se è vero che la nostra è una repubblica parlamentare e le maggioranze si formano in parlamento è però vero che persone NON elette a cariche di rappresentanza -perché dipendenti di organismi privati e a garanzia quindi di tali interessi privati al bene collettivo- possono svolgere solo affari ordinari e quindi agevolare le successive elezioni.

        Se non siamo già bolliti, come una rana bollita, necessitiamo di capire che serve una ampia coalizione di forze che ridia rappresentanza alle persone e non solo in Italia, ecco perché necessita il palcoscenico della Grecia(*)
        (*)https://partitoviola.wordpress.com/mmt-in-greece-june-2012/

        Tale coalizione di forze -condivido l’idea di Barnard- non è una sola bandiera, ma tutte le bandiere dei movimenti democratici, o partitici, in cui sono abilitati a dire che proposte abbiano e potere confluire su una piattaforma minima -liberamente discussa- a formare il 99%.

        Se non vorremo farlo presto vedremo cosa conteneva il pacco e in cosa conteneva la PACCATA.

        15 minuti fa · Mi piace · 1
Questa voce è stata pubblicata in Massmediologia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...