NIGEL FARAGE – La Verità vi renderà liberi [..sul diritto a mascherarsi per non farsi riconoscere!]

..suldiritto a una maschera

..suldiritto a una maschera

Commento:
grazie a Davide Benedetto Ricciardi per la segnalazione di questo video.
A prescindere dalle dietrologie e dalle “coincidenze” a noi piace stare ai fatti.
E i fatti dicono che c’è in atto un processo che sinteticamente potremmo chiamare della “rana bollita”.
Stiamo infatti assistendo al concetto dei “compiti a casa” a cui allude Mr Monti.. ossia il concetto che le nazioni europee si stanno spogliando -senza una azione di consultazione referendaria- delle potestà nazionali in favore di una cessione di sovranità a organismi terzi che si insediano senza consultazione popolare.

L’Italia non è mai stata consultata se dovesse perdere la sovranità nazionale in modo esplicito. Se dovevamo essere Europa .. l’unica cosa sensata era creare un parlamento europeo che fosse il solo legittimato a pronunciarsi sulle questioni europee eletto da tutti in cittadini europei senza distinzioni tra gli stati e quindi si avessero:

  • lo stesso stato sociale,
  • le stesse tasse,
  • gli stessi benefici (servizi grantiti dallo stato),
  • lo stesso esercito,
  • la stessa polizia,
  • le stesse leggi.

I parlamenti nazionali, allora, dovevano essere “come governi locali”, come lo sono le assemblee dei comuni e delle regioni (in un singolo stato) che legiferino solo in materia locale.

Ma servivano persone investite della autorità di ciò che propongono dalla delega popolare e che al popolo presentavano i loro progetti e che il popolo poteva destituire se tradivano il loro mandato o la loro politica risultasse fallimentare.

Questo dice NIGEL FARAGE e noi -che noi che non siamo ammalti di culto della personalità- diciamo che chiunque lo avesse detto saremmo stati daccordo perché democrazia significa appunto governo del popolo e al popolo spetta la potestà.

La parte che qui -sul blog e nelle nostre iniziative- difendiamo è un popolo che si sente viola di rabbia e non pretendiamo di parlare a nome di ogni persona ma solo delle persone che amano far confluire questa rabbia viola nell’indicare *la democrazia come medicina* che curi le ferite che sono state inferte agli innocenti, ai malati, ai poveri, agli indifesi, agli ultimi, prima che a tutti gli altri.

Servirà -però- essere il 99%, essere SIGMA, credere che le parole possano riacquistare significato ed essere usate per dire e accettare che si possa verificare, che tutti possono verificare, se c’è coerenza tra

IDEA -> PAROLA -> AZIONE

IDEA di cosa fare -> PAROLA che spieghi l’idea -> AZIONE che sia il corrispondente di ciò che veniva detto.

Quindi ci aspettiamo una unione di forze democratiche che ciascuna porti il suo contributo unico, irrinunciabile, irripetibile, a potere consentire la tutela di tutti i beni che vadano considerati BENI COMUNI .. come l’acqua, l’aria, la terra, l’energia (il fuoco) e che si possa specificare che vi può essere AUTONOMIA del singolo, ma che questo non deve essere possibile a danno della collettività.

Può ad esempio un singolo o un gruppo di persone privatizzare l’uso dell’acqua tanto da non dare il diritto a tuti di bere?

Può ad esempio un singolo o un gruppo di persone privatizzare lo sfruttamento del fornire energia tanto da realizzare Cernobyl o Fukushima? .. e quindi distruggere con radiazioni il diritto di tutti di respirare aria?

Può ad esempio un singolo o un gruppo di persone privatizzare l’uso della terra spogliando la collettività dei beni detto del demanio, cioé di tutti, delle foreste, dei fiumi, dei laghi, tanto che non ci sia può terra dove potere poggiare il piede?

Può infine -ad esempio- un singolo o un gruppo di persone privatizzare l’uso della energia fino a incettare il petrolio, il gas, i minerali della terra tanto da privare tutti del diritto a godere di ciò che era di tutti prima che qualcuno ci mettesse la sua bandierina sopra?

Non stiamo scegliendo tra liberismo e comunismo.

Stiamo dicendo se debbano esistere delle *regole* -discusse grazie alla democrazia- che soddisfino i diritti del singolo a non essere schiacciato nel suo spazio espresivo e alla collettività di NON essere spogliata nel governo dei più uguali di Orwell, dei pochi che oggi ambiscano a reintrodurre la schiavitù per i molti, poiché saremmo “più competitivi”! ..

Per noi “la legge è, deve essere, uguale per tutti”.

E vinceremo perché realizzeremo -insieme a chi ama la democrazia- il 99%.

Questa voce è stata pubblicata in Massmediologia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...